Crea sito
1 In recensione

Fiori sopra l’inferno, Ilaria Tuti – Recensione

Salve a tutti! Nella recensione di oggi voglio parlare di un libro di cui avevo il desiderio di leggerlo fin dal giorno in cui è stato pubblicato ma solo ultimamente sono riuscita a leggerlo: Fiori sopra l’inferno di Ilaria Tuti!

inferno
TRAMA: «Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell’orrido che conduce al torrente, tra le pozze d’acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, qualcosa si nasconde. Me lo dicono le tracce di sangue, me lo dice l’esperienza: è successo, ma potrebbe risuccedere. Questo è solo l’inizio. Qualcosa di sconvolgente è accaduto, tra queste montagne. Qualcosa che richiede tutta la mia abilità investigativa. Sono un commissario di polizia specializzato in profiling e ogni giorno cammino sopra l’inferno. Non è la pistola, non è la divisa: è la mia mente la vera arma. Ma proprio lei mi sta tradendo. Non il corpo acciaccato dall’età che avanza, non il mio cuore tormentato. La mia lucidità è a rischio, e questo significa che lo è anche l’indagine. Mi chiamo Teresa Battaglia, ho un segreto che non oso confessare nemmeno a me stessa, e per la prima volta nella vita ho paura.»

LINK PER ACQUISTARLO: AMAZON / IBS / FELTRINELLI

“La solitudine era una coinquilina discreta, che non invadeva mai gli spazi e lasciava tutto com’era. Non aveva odore, né colore. Era un’assenza, un’entità che si definiva per contrapposizione, come il vuoto, ma esisteva. “

Su “Fiori sopra l’inferno” avevo parecchie aspettative e leggendolo posso affermare che non mi ha delusa per niente. Un thriller mozzafiato con un commissario che ho apprezzato tantissimo. Era da un po’ di tempo che avevo deciso di gettarmi su generi diversi dal mio preferito e avevo messo da parte il thriller ma ultimamente ho ripreso la mia “vecchia via” e leggere qualche bel romanzo: inizio migliore non potevo chiedere.

È un romanzo stupendo, che ti cattura dall’inizio fino alla fine. Punto assolutamente positivo di questa fantastica storia è la sua protagonista, il commissario Teresa Battaglia, una protagonista assolutamente differente rispetto al solito libro thriller con investigatori. Teresa Battaglia è una donna forte ma più di tutto schietta, caratteristica che la vedrà scontarsi con i suoi collaboratori. Per tutto il romanzo impareremo a conoscere questo stupendo personaggio: alcuni capitoli dove ci si soffermerà sul suo lato psicologico dove Teresa diverrà molto umana. Verrà toccato anche un tema non tanto facile: la solitudine.

Di questo stupendo romanzo non si può non ammirare la fantastica ambientazione che la Tuti ha creato attorno alla sua protagonista e il suo “mistero”: un piccolo paesino innevato, Travenì, che verrà travolto da una serie di omicidi e violenza eseguita da un killer diverso. Un “Killer” diverso da tutti tanto che darà non pochi grattacapi per la sua cattura.
Travenì è un paesino che fino ad allora è vissuto nelle sue tradizioni e nella sua felicità e per questo sarà difficile per tutti riuscire a concepire quello che sta accadendo.

Forse loro vedono il mondo meglio di noi, vedono l’inferno che abbiamo sotto i piedi, mentre noi contempliamo i fiori che crescono sul terreno. Il passato li ha privati di un filtro che a noi invece è stato concesso.

“Fiori sopra l’inferno” è sicuramente un grandissimo romanzo dove tutti i suoi “pezzi” formano un puzzle davvero molto interessante: una fantastica protagonista con la sua forza e le sue debolezze, un’ambientazione stupenda ed una caccia all’uomo per nulla banale. Il tutto raccontato con uno stile di scrittura che cattura l’attenzione e che terrà alta la tensione.

Questo romanzo mi è piaciuto moltissimo e sicuramente leggerò anche l’altro romanzo con la stessa protagonista da poco uscito, Ninfa Dormiente. Consiglio il libro a tutti gli amanti del thriller o a chi si vuole avvicinare a questo genere, sono sicura che non vi deluderà.

VALUTAZIONE

SE VUOI LEGGERE ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI

1 Commento

  • Rispondi
    Ely Aurora
    20 Luglio 2019 at 09:54

    Mi hai incuriosito parecchio!

  • Lascia un Commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.