Crea sito
Tag

young adult

0 In Piccole storie

NON PARLARMI D’AMORE!

Salve a tutti e benvenuti in una nuova puntata di “Piccole Storie ma…Grandi Emozioni”. Questa è una rubrica che cercherò di portare almeno una volta a settimana! Come già detto nel primo articolo, sono particolarmente interessata a questo tipo di romanzi, soprattutto quelli carichi di significato e non un semplice racconto di avventura.
Nel romanzo breve di oggi, seppur non così accentuato, ho trovato qualche particolare interessante.

non parlarmi d'amore

SINOSSI: La ventiseienne Clara ha da sempre pianificato ogni aspetto della sua vita privata, tanto che sia la relazione con il coetaneo Luke sia l’amore fugace e proibito vissuto con Bart, di diversi anni più grande di lei, sono state frutto di scelte ragionate e consapevoli. Quando uno è abituato ad avere tutto sotto controllo, in primis l’amore, niente può cogliere più alla sprovvista di un’inaspettata proposta di matrimonio. Soprattutto se non si ha intenzione di accettarla per perseguire una vendetta progettata da tempo in seguito a una sconcertante scoperta. Una stanza, sei scene, tre attori, tre modi diversi di vivere l’amore e un finale capace di mettere in discussione la nostra definizione di cosa sia romantico.

PERSONAGGI: I personaggi della storia sono tre: Clara, una ragazza che appare fin da subito forte, con idee chiare sulla vita ma con qualche problemino sull’amore. Luke, il fidanzato di Clara, molto innamorato, le chiederà di sposarlo più volte, ma nonostante vari rifiuti e scelte poco condivisibili, le vorrà stare affianco per sempre. Bart, professore e amante di Clara, vivrà vari scappatelle con la protagonista e che dovrà fare qualche conto con i propri sentimenti: scappatella o amore?

PARERE: Il romanzo scorre davvero bene tanto che ho impiegato davvero molto poco per leggere le sue circa 130 pagine grazie anche ad uno stile davvero interessante dell’autore. “Non parlarmi d’amore” l’ho trovato un romanzo davvero molto bello, soprattutto perché viene presentato l’amore sotto un punto di vista diverso dai classici romanzi rosa, un amore “più adulto”.

SCRITTURA: Anche se penso di esagerare un pochino, voglio soffermarmi su una cosa: un modo di raccontare le vicende così bello non lo leggevo da un po’. L’ho trovato davvero diverso dal solito modo e soprattutto mi è piaciuto molto il fatto che l’autore si soffermi più sui personaggi, il concetto di “amore” e la loro relazione che di presentare la realtà che li circonda: TRE PERSONE ED UN LETTO.

MESSAGGIO: Cos’è l’amore? Chi decide di chi dobbiamo innamorarci?

VOTO: 8,5/10

FRASE:La storia ha un fine. Il passato forgia il presente. Il futuro non è uno stato vergine…

LINK PER ACQUISTARLO: AMAZON / IBS / FELTRINELLI

ALTRE STORIE DELLA SERIE: STORIE BREVI

0 In recensione

La rete, Sara Allegrini – Recensione

Salve a tutti! Nella recensione di oggi andrò a parlare di un romanzo per ragazzi che mi ha molto sorpresa: “La Rete” di Sara Allegrini. Il romanzo in questione è uscito poche settimane fa per la Mondadori.

la rete
TRAMA: La notte nel bosco risuonano solo fruscii, grida quasi umane e il battito accelerato dei cuori di Daniel, Maddalena ed Eliah. Nelle loro teste la stessa domanda martella feroce: come sono finiti lì, soli? Non c’è cibo, non c’è acqua, non c’è il cellulare per chiedere aiuto. E impossibile credere che le loro famiglie abbiano deciso di abbandonarli. Due occhi li spiano da dietro gli alberi e ogni giorno, quando si svegliano, trovano un biglietto che gli dice cosa fare: proprio a loro, che non hanno mai rispettato una regola, abituati a vivere oltre il limite. Ma se piegarsi e obbedire a uno sconosciuto fosse l’unico modo per salvarsi dall’incubo in cui sono precipitati? Un romanzo che rapisce e sorprende dove, come nella vita vera, non sempre tutto finisce bene.

Non voglio più essere un burattino. Non voglio più essere di legno. Voglio essere me stessa, capire quello che voglio e farlo.

LINK PER ACQUISTARLO: AMAZON / IBS / FELTRINELLI

“La rete” è un romanzo, come scritto nell’introduzione, che mi ha molto sorpresa. Sorpresa in senso positivo: quando l’ho iniziato a leggere, avevo l’idea che si sarebbe trattato senza dubbio di un thriller, idea maturata dopo aver letto la trama. Cosa che però non si è rivelato come tale, ma come un romanzo per ragazzi. Questa tipologia di romanzi non è una delle mie preferita, anzi tutt’altro però devo dire che è riuscito a catturare la mia attenzione dalla prima all’ultima pagina.

La storia gira su tre personaggi: Daniel, Maddalena ed Eliah. Sono tre ragazzi che fino a quel momento avevano vissuto una vita piuttosto superficiale, dando peso a tutti quegli aspetti frivoli della vita come la moda, il prendere in giro i più deboli o divertirsi in modo sbagliato. Ma tutto cambierà quando finiranno nella “rete”: da li in poi inizieranno a capire cosa sia davvero importante per loro e per la loro vita.

I protagonisti sono caratterizzati bene ed ho trovato molto interessante il percorso di evoluzione che hanno subito nel corso del romanzo: chi più o chi di meno si ritroverà cambiato. Inizieranno a vedere la vita sotto altri punti di vista, capire chi sono e non chi vogliono far apparire.

Come quasi tutti i romanzi per ragazzi, anche questo ha un messaggio di fondo. Ne “La rete” ne troviamo uno davvero molto bello: la ricerca di se stessi e della propria felicità. Argomenti non semplici, soprattutto se il romanzo in questione è indirizzato per i ragazzi.

Molto bello è anche lo stile di scrittura dell’autrice, semplice ma molto efficace. Interessante come è riuscita a descrivere i personaggi e i loro “pensieri”.

Ognuno è com’è. Un po’ è il destino, un po’ siamo noi che decidiamo cosa vogliamo essere.

Il romanzo l’ho trovato fantastico, nonostante non sia uno dei miei generi di punta. Consiglio il libro a tutte le persone che amano leggere romanzi per ragazzi non banali e scontati.

VALUTAZIONE

SE VUOI LEGGERE ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI

0 In Nuove uscite

Nuove storie, nuovi libri #3 Novità letterarie di Giugno!

Salve a tutti!

Un altro mese è passato ma noi lettori guardiamo subito al futuro. Come ogni inizio di mese, curiosi di vedere le prossime uscite che ci attendono in libreria! Questi sono i romanzi che ho scelto e che hanno attirato la nostra attenzione!

LA CORTE DI ROSE E SPINE, SARAH J. MAAS

corte.jpg

 

 

CASA EDITRICE: Mondadori

PAGINE: 624

PREZZO: 17,90€

GENERE: Fantasy

USCITA: 18 Giugno

 

 

 

TRAMA: Dopo essersi sottratta al giogo di Amarantha e averla sconfitta, Feyre può finalmente ritornare alla Corte di Primavera. Per riuscirci, però, ha dovuto pagare un prezzo altissimo. Il dolore, il senso di colpa e la rabbia per le azioni terribili che è stata costretta a commettere per liberare se stessa e Tamlin, e salvare il suo popolo, infatti, la stanno mangiando viva, pezzetto dopo pezzetto. E forse nemmeno l’eternità appena conquistata sarà lunga a sufficienza per ricomporla. Qualcosa in lei si è incrinato in modo irreversibile, tanto che ormai non si riconosce più. Non si sente più la stessa Feyre che, un anno prima, aveva fatto il suo ingresso nella Corte di Primavera. E forse non è nemmeno più la stessa Feyre di cui si è innamorato Tamlin. Tanto che l’arrivo improvviso e molto teatrale di Rhysand alla corte per reclamare la soddisfazione del loro patto – secondo il quale Feyre dovrà passare con lui una settimana al mese nella misteriosa Corte della Notte, luogo di montagne e oscurità, stelle e morte – è per lei quasi un sollievo. Ma mentre Feyre cerca di barcamenarsi nel fitto intrico di strategie politiche, potere e passioni contrastanti, un male ancora più pericoloso di quello appena sconfitto incombe su Prythian. E forse la chiave per fermarlo potrebbe essere proprio lei, a patto che riesca a sfruttare a pieno i poteri che ha ricevuto in dono quando è stata trasformata in una creatura immortale, a guarire la sua anima ferita e a decidere così che direzione dare al proprio futuro e a quello di un mondo spaccato in due.

SE I GATTI SCOMPARISSERO DAL MONDO, GENKI KAWAMURA

GATTI

 

 

CASA EDITRICE: Einaudi

PAGINE: 192

PREZZO: 14,00€

GENERE: Narrativa

USCITA: 11 Giugno

 

 

 

TRAMA: Di lavoro fa il postino, mette in comunicazione le persone consegnando ogni giorno decine di lettere, ma il protagonista della nostra storia non ha nessuno con cui comunicare. La sua unica compagnia è un gatto, Cavolo, con cui divide un piccolo appartamento. I giorni passano pigri e tutti uguali, fin quando quello che sembrava un fastidioso mal di testa si trasforma nell’annuncio di una malattia incurabile. Che fare nella settimana che gli resta da vivere? Riesce a stento a compilare la lista delle dieci cose da provare prima di morire… Non resta nulla da fare, se non disperarsi: ma ecco che ci mette lo zampino il Diavolo in persona. E come ogni diavolo che si rispetti, anche quello della nostra storia propone un patto, anzi un vero affare. Un giorno di piú di vita in cambio di qualcosa. Solo che la cosa che il Diavolo sceglierà scomparirà dal mondo. Rinunciare ai telefonini, ai film, agli orologi? Ma certo, in fondo si può fare a meno di tutto, soprattutto per ventiquattr’ore in piú di vita. Se non fosse che per ogni oggetto c’è un ricordo. E che ogni concessione al Diavolo implica un distacco doloroso e cambia il corso della vita del protagonista e dei suoi cari. Soprattutto quando il Diavolo chiederà di far scomparire dalla faccia della terra loro, i nostri amati gatti. Kawamura Genki ci costringe a pensare a quello che davvero è importante: alle persone che abbiamo accanto, a quello che lasceremo, al mondo che costruiamo intorno a noi.

L’OSPITE CRUDELE, REBECCA FLEET

ospite

 

 

CASA EDITRICE: Longanesi

PAGINE: 380

PREZZO: 18,60€

GENERE: Thriller

USCITA: 13 Giugno

 

 

 

TRAMA: Quando Caroline riceve la proposta di partecipare a uno scambio-case tra il suo appartamento di Londra e una villetta in un bel quartiere residenziale nei sobborghi, accetta senza riserve. Non la preoccupa affatto l’idea di lasciare che uno sconosciuto entri in casa sua: per lei è più importante allontanarsi per un po’ da tutto e tutti, compreso il figlio piccolo, e compiere quell’ultimo tentativo di salvare il proprio matrimonio con Francis. Ma le cose non vanno come si aspettava. E non soltanto perché tutti i problemi che sperava di lasciarsi dietro in realtà la inseguono… C’è qualcosa di strano, di inquietante in quella casa. C’è una vicina che all’inizio sembra amichevole ma presto si rivela fin troppo curiosa e ossessiva. E dentro quell’abitazione che dovrebbe esserle sconosciuta compaiono poco a poco segnali precisi che terrorizzano Caroline. I fiori in bagno, la musica che proviene dallo stereo, la fotografia appesa in corridoio… Potranno sembrare innocui a chiunque altro, ma non a Caroline. Perché parlano di lei, del suo passato e di un segreto tragico e fatale che soltanto lei dovrebbe conoscere. Quando capisce di essere caduta suo malgrado in una trappola e di non poterne parlare con nessuno per paura di perdere tutto ciò che ha e per cui lotta, c’è una domanda che la assilla. Chi è davvero lo sconosciuto con cui ha fatto lo scambio? Chi c’è in quel momento dentro casa sua, a Londra?

IL SEGRETO DI ISABEL. SUSAN MEISSNER

ISABEL.jpg

 

 

CASA EDITRICE: tre60

PAGINE: 372

PREZZO: 18,60€

GENERE: Narrativa

USCITA: 27 Giugno

 

 

 

TRAMA: Oxford, oggi. Kendra Van Zant è una studentessa americana che si trova in Inghilterra per scrivere la tesi sulla seconda guerra mondiale. È così che conosce Isabel McFarland, un’anziana pittrice sopravvissuta ai bombardamenti di Londra. Ma quella che sembra una semplice intervista diventerà un racconto pieno di sorprese: Isabel ha infatti diversi segreti da rivelare, a cominciare dalla sua vera identità… Londra, 1940. Mentre la città è ridotta in macerie dalle bombe della Luftwaffe, centinaia di bambini vengono evacuati nelle campagne, in cerca di un rifugio sicuro. È il destino delle sorelle Emmy e Julia Downtree, che si ritrovano in un cottage sulle colline dei Cotswolds, mentre Anna, la loro madre, rimane a lavorare a Londra. Emmy ha solo quindici anni, ma è cresciuta in fretta e si prende cura della sorellina e della casa con quieta determinazione… almeno finché la signora Crofton, proprietaria del Primrose Bridal, non le offre l’opportunità di diventare la sua apprendista. Per Emmy, quel negozio è un autentico paradiso, anche perché disegnare abiti da sposa è da sempre il suo sogno. Ma lavorare lì significa tornare a Londra, di nascosto dalla madre, mettere Emmy in pericolo e rischiare la vita. La guerra non perdona: costrette a separarsi, le due sorelle andranno incontro a destini diversi. E l’unico scopo di Emmy sarà ritrovare Julia…

FELICITA’ PER UMANI, P. Z. REIZIN

umani.jpg

 

 

 

CASA EDITRICE: Rizzoli

PAGINE: 512

PREZZO: 20,00€

GENERE: Narrativa

USCITA: 18 Giugno

 

 

 

TRAMA: È possibile che quello di Jen, giornalista inglese di trent’anni e rotti, sia il lavoro più bello del mondo: da qualche mese la pagano per trascorrere la giornata a parlare con un computer, o, per meglio dire, un’intelligenza artificiale di nome Iari, che i programmatori vogliono addestrare a interagire con le persone. A Iari, però, sta succedendo qualcosa di imprevisto: ultimamente gli sembra di avvertire, fra i circuiti di silicio, delle sensazioni. E siccome tra una chiacchierata e l’altra con Jen sull’ultimo romanzo di Jonathan Franzen, Iari è venuto a sapere che la ragazza è reduce da una relazione finita male, decide di mettersi in pista per trovarle un nuovo compagno. Compito impossibile per una macchina? Chi può dirlo. Qui si parla di una macchina intelligente e ultrasofisticata, con accesso a Internet, con concrete possibilità di identificare il partner perfetto e organizzare un incontro. Ma può un algoritmo capire di cosa è fatta la felicità? Risolvere addirittura l’equazione di un incontro amoroso? O non risulterà forse pericolosa, in prospettiva, tutta questa intelligenza artificialmente creata? Immaginando un futuro che siamo solo a un passo dal toccare, questo romanzo infarcito di dialoghi frizzanti e prese in giro delle nostre debolezze immagina anche un mondo che forse, inavvertitamente, potrebbe sfuggirci di mano. Per dirla con Iari: «Billy Wilder sosteneva che se ti trovi in difficoltà nel terzo atto, il problema vero ce l’hai nel primo. Ma nel mondo reale, chi di noi sa davvero in quale atto si trova? Potremmo stare ancora al prologo». Di quale futuro non si sa.

ARCANA. IL CASTELLO DEI DESTINI SBAGLIATI, MAURIZIO TEMPORIN E TIZIANA TROJA

ARCANA

 

 

CASA EDITRICE: Mondadori

PAGINE: 285

PREZZO: 19,00€

GENERE: Fantasy

USCITA: 18 Giugno

 

 

 

TRAMA: I tarocchi sono sempre stati usati per conoscere il futuro, ma se qualcuno sapesse usarli per cambiare il passato? Una ballerina di tango che non sente il dolore, un chirurgo estetico col debole per il gioco d’azzardo, una ragazzina misantropa, uno stunt-man masochista e un wedding planner dalla doppia personalità. Cinque sconosciuti, cinque persone troppo ferite e sole, disposte a tutto pur di ricucirsi addosso una speranza… Anche ad accettare misteriosi inviti, come quello di Ermete, un anziano in sedia a rotelle che vive in un castello tra le nebbie del Nord Italia. Il vecchio, che sostiene d’essere un mago, li ha scelti per farli diventare personificazioni di altrettanti Arcani Maggiori, allo scopo di creare un vero e proprio mazzo vivente, capace di modificare gli eventi. Ospiti e prigionieri della sua follia scopriranno fin dove sono disposti a spingersi pur di rimediare ai loro errori, anche a costo di non capire più quali siano i confini tra realtà e immaginazione. Colto appassionato di esoterismo, misticismo e magia, Maurizio Temporin è riuscito nell’impresa impossibile di raccontare con una chiave nuova, eccitante e ironica il più amato e misterioso dei mazzi di carte, quei tarocchi tanto cari alla nostra migliore letteratura fantastica, da Italo Calvino a Dino Buzzati.

0 In recensione

After, Jessica Warman – Recensione

Salve a tutti! Oggi vorrei parlarvi di un romanzo che ho letto un po’ di tempo fa ma che a me è rimasto dentro e mi è piaciuto davvero tanto. Fondamentalmente è un libro per ragazzi però è scritto così bene che non posso che metterlo tra i miei libri preferiti. Il libro di cui sto parlando è: After di Jessica Warman.

After
TRAMA: Elizabeth ha appena festeggiato i diciotto anni con i suoi migliori amici sullo yacht di famiglia. Durante la notte qualcosa la sveglia. Colpi sullo scafo, da fuori, a pelo d’acqua. Liz esce a guardare… In mare c’è un cadavere. Il suo. Mentre si osserva galleggiare con un senso di straniamento e vertigine, la raggiunge Alex, un suo compagno di scuola morto un anno prima. Insieme, i due cercano di capire perché non sono andati “oltre”, perché vagano sulla Terra senza poter comunicare con nessuno eppure vedendo e ascoltando tutto, e per colpa di chi sono morti. Elizabeth assiste così alle indagini sul suo omicidio, e scoprirà che tutti, a cominciare dai suoi genitori, sua sorella e il suo fidanzato, nascondono dei segreti. Che forse sarebbe stato meglio non svelare…

LINK PER ACQUISTARLO: AMAZON / IBS / FELTRINELLI

Da quanto sono seduta sul pontile? Ore? Minuti? Difficile dirlo. Ho lo sguardo fisso su di me, imprigionata nell’acqua, il mio corpo in attesa che qualcuno si svegli e lo trovi. E’ ancora buio.

After è un romanzo thriller per ragazzi pieno di colpi di scena. La protagonista femminile è Elisabeth Valchar detta Liz. Liz è una ragazza amata a scuola e fuori scuola, una ragazza piena di sè e molto ricca, è la classica ragazza dal corpo di modella e con la chioma bionda. Ha un padre che la adora e vive insieme alla sua matrigna e la sua sorellastra, Josie e anch’esse le vogliono molto bene. In tutto il romanzo, non vedremo mai Liz viva se non nei ricordi che percorre insieme al protagonista maschile del romanzo, Alex.

Alex è l’unica persona che la vede e la sente perchè lui, un anno prima, ha subito la stessa sorte ed è morto in un incidente stradale. Alex e Liz scaveranno insieme nel loro passato e scopriranno che la vita di Liz non è stata così perfetta. C’è una macchia nella vita della ragazza, un piccolo particolare… Liz vuole scomparire, diventare invisibile agli occhi di tutti e lo fa correndo e dimagrendo sempre di più. Lei è la classica adolescente e non si comporta nel modo giusto con Alex e lui non intende trattarla con riguardo. Apparentemente le morti dei due personaggi sembrano non avere nulla in comune ma man mano che la storia si sviluppa si ha la sensazione che siano strettamente collegate.

Inizialmente si potrebbe provare una certa antipatia per il personaggio di Liz poichè non ha sempre un comportamento corretto nei confronti di Alex ma quando andremo avanti con la storia, lei cambia, inizia a comprendere tante sfaccettature della sua vita e lo capisce quando è troppo tardi. Nel finale, si inizia a provare compassione per la ragazza e tutto diventa più chiaro e comprensibile. Alex inizialmente è molto scontroso con Liz e il motivo non è spiegato perfettamente, lui afferma che odia essere toccato. Inizialmente si potrebbe intuire che lui provi antipatia per Liz perché era stato un ragazzo preso di mira dai bulli e quei bulli erano amici di Liz ma si scoprirà che la realtà è ben diversa. Lei scoprirà la verità, una verità che la fa a pezzi.

La ragazza è a faccia in giù nell’acqua, ai piedi ha stivali con la punta in acciaio che sbattono contro lo scafo, sono un regalo dei miei genitori… come faccio a saperlo? La ragazza nell’acqua sono io.

Ho adorato il modo in cui la scrittrice ha impostato la storia e ho adorato il suo modo di scrivere. Tutto lineare e raccontato in modo eccellente, è un romanzo pieno zeppo di colpi di scena e nonostante sia un romanzo per ragazzi, dietro nasconde un messaggio ben profondo ed importante. Ho apprezzato davvero tanto i personaggi, ognuno è caratterizzato alla perfezione, ha il proprio carattere e il proprio punto di vista. Altro punto a favore di ” After” è la protagonista che, nonostante inizialmente si possa provare antipatia, si trasforma totalmente e rende tutto molto più piacevole e profondo.

Ancora oggi, come ho già detto in precedenza, “After” rimane tra i miei romanzi preferiti, l’ho amato a tal punto che ho terminato la lettura senza accorgermi di nulla ed ha lasciato un vuoto, avrei voluto che continuasse ancora per tante altre pagine! Consiglio la lettura di questo romanzo a tutti, anche a quelli che solitamente non leggono i romanzi young adult perché sono sicura che rimarrebbero piacevolmente sorpresi.

VALUTAZIONE

SE VUOI LEGGERE ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI