Crea sito
In recensione

Nevernight (Mai dimenticare), Jay Kristoff – Recensione

Salve a tutti! Oggi voglio parlarvi di “Nevernight – Mai dimenticare”, il primo romanzo di una trilogia appena conclusa in patria e che uscirà in Italia il tre di settembre, non con il primo volume ma bensì tutti e tre. Un libro tanto discusso e molto pubblicizzato dalla Mondadori che l’ha curata in una stupenda edizione!

Inoltre ringrazio la Mondadori che mi ha gentilmente concesso l’onore di leggerlo in anteprima 😀

nevernight
“Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un’arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici – e gli amici – più letali, e sopravvivere alla protezione di assassini, mentitori e demoni, nel cuore stesso di una setta dedita all’omicidio. La Chiesa Rossa non è una scuola come le altre, ma neanche Mia è una studentessa come le altre. Le ombre la amano. Si nutrono della sua paura.”

LINK PER ACQUISTARLO: AMAZON / IBS / FELTRINELLI

Possono darti una nuova faccia, ma non possono darti un nuovo cuore. Qualunque cosa ti tolgano, questo non possono portartelo via, a meno che tu non glielo permetta. È questa la vera forza, Tric. È questo il vero potere.

Nevernight è sicuramente la trilogia più discussa in Italia in questi ultimi mesi e che sicuramente continuerà a far discutere di sé tra gli amanti dei libri nei mesi successivi alla sua uscita. Il tutto grazie anche ad un’edizione bellissima.

La storia si sviluppa intorno alla vita di Mia Corvere, una ragazza che vuole diventare assassina per poter vendicare la morte del padre. Mia ha come obiettivo l’omicidio di alcuni personaggi della Repubblica e per poter realizzare i propri desideri, ella si unirà alla Chiesa Rossa. Quest’ultima è una scuola di assassini, famosissima in tutto il continente. In questa scuola si studiano le principali materie per commettere omicidi. Ovviamente la Chiesa Rossa non è una scuola come tutte le altre: Mia dovrà sopravvivere tra efferati assassini e segreti se vuole raggiungere gli obiettivi fissati.

Questo primo romanzo della trilogia di Nevernight possiede tutte le caratteristiche necessarie per essere considerato un grande romanzo: azione, mistero, intrighi, sangue, personaggi fantastici…

La gestione della Chiesa Rossa come scuola e con le sue materie insegnate, mi ha ricordato tantissimo lo stesso adoperato dalla Rowling in Harry Potter. Ogni materia insegnerà un’arte: veleni, combattimento, seduzione o rubare… tutte arti tipiche di un assassino. Ovviamente il paragono è del tutto casuale in quanto è il tipico funzionamento di una scuola. Ma sono certa che se vi è piaciuta Hogwarts adorerete anche la Chiesa Rossa.

In “Nevernight – Mai dimenticare” ho trovato il punto di forza nella protagonista, Mia Corvere. Una ragazza con uno spiccato senso dell’umorismo e con non pochi commenti taglienti che faranno sorridere il lettore. Ma non solo lei. Questa trilogia ha numerosi personaggi a mio parere interessanti come Messere Cortese (il misterioso gatto di Mia), Mercurio (il suo primo maestro), i numerosi insegnanti o gli alunni. Insomma, per scegliere il proprio personaggio preferito della serie ci sarà l’imbarazzo della scelta.

In questo primo romanzo il World-Building è poco trattato in quanto quasi tutte le vicende si svolgono all’interno della Chiesa Rossa o Godsgrave, la cittadina dove è cresciuta Mia. Però con il finale di questo primo capitolo, sicuramente verrà messo in primo piano nei successivi romanzi. Ne vedremo sicuramente delle belle!

Come già accennato prima, Nevernight oltre ad appassionarvi vi farà sorridere molto sia per i dialoghi che per tutte le note a piè di pagina utilizzate dall’autore in cui spiegherà approfonditamente alcuni aspetti importanti della storia oppure farà divertenti osservazioni.

CITAZIONE

Questo romanzo mi ha molto appassionata e divertita, tanto che il 3 settembre mi fionderò in libreria a comprarli tutti e tre per rileggere il primo e continuare le avventure di Mia che sono sicura sarà un continuo crescendo di emozioni.

Una caratteristica che ho molto apprezzato in questo romanzo è la crudeltà in alcune scene con molto sangue e descritte veramente molto bene da Kristoff. Questo è una caratteristica che rende “più vero” tutta la storia anche per via dei temi trattati, omicidio e assassini.

Nevernight non è un romanzo Young Adult. È un romanzo che farà appassionare moltissimo i fan del genere fantasy e non solo. Non posso far altro che consigliarvelo 😀

VALUTAZIONE

PER ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI