Crea sito
0 In recensione

L’ordine della ghirlanda: Il caso dei sessantasei secondi, Tommaso Percivale – Recensione

Salve a tutti! Nella recensione di oggi voglio parlare di un libro che mi sono molto divertita a leggere: L’ordine della ghirlanda: il caso dei sessantasei secondi.

ordine
Trama: Il trafiletto sul “Morning Post” attira l’attenzione di Lucy, Kaja, Candice e Mei Li, quattro inseparabili amiche accomunate dalla grande passione per la ricerca della verità. Nell’annuncio, una donna che viaggia tutte le sere sulla tratta Marylebone-Aylesbury si lamenta del fatto che il treno fa una fermata non prevista in una stazione fantasma, e che questa fermata dura sempre sessantasei secondi esatti. Il caso incuriosisce le ragazze, che si mettono sulle tracce del treno di mezzanotte e finiscono dritte nei sotterranei di Londra, convocate dalla regina Vittoria in persona. Ad attenderle ci sarà un complotto in cui sono coinvolti il capo dello spionaggio inglese, il medico personale della regina, una banda di sicari internazionali e un marinaio irlandese, che le aiuterà in un’indagine degna del più celebre degli investigatori.

LINK PER ACQUISTARLO: AMAZON / IBS / FELTRINELLI

Il primo era un bellimbusto con i baffetti sottili e l’abito da sera. I capelli impomatati erano appiccicati alla testa, sembravano verniciati direttamente sul cranio. Stringeva un bouquet di dodici rose rosse dall’aria molto costosa. Lucy annotò: “Va dalla fidanzata, ma si sforza troppo. A lei piace un altro”.

Devo ammetterlo: seppur non è un genere che prediligo, ultimamente mi sto divertendo tanto a leggere i romanzi per ragazzi. Penso siano un giusto ripiego per passare ore tranquille e staccare per un po’ da romanzi più complessi. “L’ordine della ghirlanda” è un giallo/avventura davvero molto carino e divertente: in alcune parti mi ha fatto sorridere. È un romanzo semplice ma molto interessante con all’interno tanto mistero che piano piano viene svelato e con un finale in cui troviamo un colpo di scena degno dei migliori gialli!

Un particolare molto interessante sono le quattro protagoniste del romanzo: Lucy, Kaja, Candice e Mei Li. Quattro ragazze tante diverse tra di loro ma accomunate dalla passione per il mistero. Di queste quattro ragazze la cosa che ho apprezzato è stata la presentazione: nei primi capitoli esse verranno presentate separatamente, facendo molta attenzione a mettere in luce le caratteristiche di ognuna. Seppur inizialmente sarà molto disorientante, tutto poi scorrerà in maniera liscia.

Le indagini per il mistero, all’interno del romanzo, vengono portate avanti in modo molto preciso e mai banale dove per svelare il tutto ognuna, con le sue caratteristiche, dovrà eseguire dei compiti diversi che le fanno avvicinare alla verità.

Lo stile di scrittura utilizzato, ovviamente, è quello tipico dei romanzi per ragazzi. Tengo però a precisare che non è banale, anzi tutt’altro. Una cosa del romanzo che ho davvero apprezzato è l’ambientazione: una Londra antica come quella dei romanzi di Sherlock Holmes, che viene in alcuni punti citato.

«Come le volpi cacciano di notte, in segreto, così anche voi andrete a caccia dei crimini più sfuggenti, dei casi impossibili, dei misteri più inspiegabili, in nome del Regno d’Inghilterra. Perseguirete con lealtà e coraggio il bene ultimo della Verità, di cui il crisantemo bianco è simbolo nella tradizione della corona.»

“L’ordine della ghirlanda” è davvero ben fatto, veloce e divertente, mi è molto piaciuto leggerlo. Consiglio questo romanzo a tutte le persone che amano i gialli per ragazzi o che semplicemente hanno voglia di una storia divertente, semplice ma ben fatta.

VALUTAZIONE

SE VUOI LEGGERE ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.