Crea sito
0 In recensione

Ingranaggi, Davide Stasi – Recensione

Salve lettori! Oggi andremo a parlare di un libro che mi è stato gentilmente inviato dall’autore e che io ringrazio di cuore. Un libro che ci mostra un punto di vista diverso rispetto agli eventi storici importanti che sono accaduti. Il suo nome è “Ingranaggi” ed è stato scritto da Davide Stasi.

storici
TRAMA: “Ingranaggi” raccoglie sei racconti, ognuno dei quali prende a pretesto un importante evento storico realmente avvenuto, sul quale vengono imperniate le vicende non di grandi uomini, delle loro grandi decisioni e dei loro grandi ideali, ma quelle degli apparenti comprimari, di quei piccoli uomini capaci, con le loro scelte minute e talvolta casuali, di essere davvero motori della storia. Sono gli “ingranaggi” a cui il titolo fa riferimento, quel meccanismo presente nella realtà ma mai raccontato nei libri di storia o nelle cronache del tempo. Nelle loro storie c’è un gioco divertito e divertente tra verità, verosimiglianza e invenzione, che abbraccia oltre quarant’anni di storia, dallo scoppio della prima guerra mondiale alla chiusura delle case di tolleranza, attraversando fascismo, nazismo e guerra fredda. “Ingranaggi” è un gioco d’inventiva svolto tra le pagine dei grandi eventi, con un principio chiaro e costante a fare da stella polare: non è sempre vero che soltanto i grandi uomini scrivono la grande storia.

LINK PER ACQUISTARLO: IBS / AMAZON

Amava fare il duro, Gavrilo. Recitava da ardito privo di scrupoli, incapace di retrocedere davanti ad alcunché, sebbene al fondo la sua natura fosse in realtà fragile e riflessiva.

Inizio con il dire che ho apprezzato particolarmente questa raccolta di storie perché mostra un lato diverso degli eventi storici, il lato delle persone comuni e non dei grandi uomini, punto su cui pochi si sono soffermati. Questo a mio parare è una visione molto interessante, un mix di realtà e fantasia dell’autore. Il libro è strutturato in 6 storie diverse che prendono in esame diversi eventi che sono accaduti negli anni e che andremo ad analizzarle sommariamente.

1 – La prima storia riguarda Gavrilo Princip. Come tutti sappiamo, questo ragazzo è colui che ha assassinato l’arciduca Francesco Ferdinando. In questo primo racconto viene mostrato cosa lo ha portato a compiere quel gesto.

2 – La seconda storia riguarda l’entrata dei fascisti a Roma e di come una semplice bambina possa aver causato questo evento. In questa parte viene utilizzato anche il dialetto romano, dettaglio che io ho apprezzato particolarmente perché rende il tutto più verosimile.

3 – La terza storia riguarda la salita del Nazismo in Germania. E’ la storia di un medico fuggito in America Latina. Qui possiamo leggere come un piccolo gesto, un’ambizione possa cambiare radicalmente la storia del mondo intero.

4 – La quarta storia riguarda i partigiani e la loro resistenza ai tedeschi. Mostra un lato molto più umano dei soldati tedeschi e di come il popolo soffriva la fame e la paura di poter essere uccisi. Una storia che io ho apprezzato particolarmente.

5 – La quinta storia riguarda lo scoppio della guerra fredda e di come sia stato proprio un cane molto brutto la causa scatenante di questo grande evento storico durato per molti decenni del Novecento.

6 – L’ultima storia riguarda la chiusura delle case chiuse e di come un tradimento d’amore sia stata la causa che ha portato a questo importante evento.

Attraverso questa inventiva storica, l’autore ha portato la decadenza di alcuni stereotipi che spesso sono nell’immaginario comune. E’ un libro molto originale che a me è piaciuto molto. La scrittura rende il tutto molto leggero e scorrevole, questo invoglierà il lettore a proseguire la lettura sia se si tratta di un amante della storia sia se si tratta di una persona che non digerisce i temi storici come me.

Rimane solo una sensazione permanente e sovrastante, quella di aver cambiato la storia. Un fardello che dovrò portare con me nel mio ultimo viaggio, con tutte le conseguenze che ha comportato.

È stata una lettura molto piacevole e fatta in tempi molto brevi. Sono rimasta piacevolmente sorpresa perché la storia non è mai stata di mio particolare interesse e l’ho sempre trovata un po’ noiosa ma con questa raccolta, è stato diverso. Diverse storie mi sono piaciute tanto e non mi ha annoiata per niente anzi, ero incuriosita ed ero invogliata a scoprire quali eventi storici sarebbero stati presi in considerazione dall’autore. È un libro molto interessante e che consiglio con piacere a chiunque stia leggendo questa recensione.

VALUTAZIONE

SE VUOI LEGGERE ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.