Crea sito
0 In recensione

500 Chicche di riso, Alessandro Pagani – Recensione

Salve lettori! Oggi vorrei parlarvi di un libro molto diverso dal solito, non è un romanzo ma, in ogni caso, merita la nostra attenzione. È un romanzo formato interamente da freddure molto divertenti. Prima di tutto vorrei ringraziare l’autore per avermi inviato il suo libro. Il libro in questione è: 500 chicche di riso di Alessandro Pagani.

freddure
DESCRIZIONE: Apri una pagina di questo libro. Leggi una chicca. Ripeti l’operazione per altre 499 volte.

In fila alle poste.

“Scusi capellone, deve fare la coda.”

“Senta, a me piacciono sciolti.”

LINK PER ACQUISTARLO: IBS / SITO

Il libro si apre con una simpatica prefazione scritta da Cristiano Militello. Per i pochi che non lo conoscono, è uno degli inviati più apprezzati del TG satirico, Striscia la Notizia.

Questo è composto interamente da freddure che possono essere divise in diverse categorie: La prima parte di freddure riguarda la surrealtà, la seconda parte con la cronaca sincronica e l’ultima parte riguarda il TG spaziale.

Sono tutte dotate di un umorismo basato su giochi di parole che si basano sulla parte “fredda” e incongruente della realtà.

Devo ammettere che è stata una lettura simpatica e divertente, si legge con tranquillità e ti strappa un sorriso. L’ho letto insieme alla mia famiglia e insieme ci siamo divertiti tanto e lo abbiamo apprezzati tutti.

“Traduca in italiano: this mobile phone has never signal”

“Campobasso”

VALUTAZIONE

SE VUOI LEGGERE ALTRE RECENSIONI CLICCA QUI: RECENSIONI

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.