Crea sito
In recensione

Crystallum (Sogni Perduti), Giovanni Cacioppo – Recensione

Salve a tutti! In questa nuova recensione andremo a parlare di un romanzo fantasy: Crystallum (Sogni Perduti) di Giovanni Cacioppo.

Ringrazio l’autore che mi ha permesso di leggere il suo libro, inviandomi l’epub! 😀

crystallum
TRAMA: A detta della signora Flint dovevano trovarsi un lavoretto estivo. E ufficialmente era proprio questa la loro intenzione. Come se Aran e Cora avessero potuto anche solo immaginare di rubare una collana, coinvolgere il povero Fez e attraversare il continente. Tutto questo per assistere al più grande evento degli ultimi anni. Ma loro avevano deciso di mettere la testa a posto, lo avevano detto chiaramente e soltanto i malpensanti avrebbero potuto supporre il contrario. I malpensanti… ed Elidana. Perché lei ha sempre qualcosa da ridire. Preparati a vivere un viaggio fantastico, tra guerrieri, città fortificate e pietre ricolme di luce… preparati a entrare nel mondo di Crystallum.

LINK PER ACQUISTARLO: CRYSTALLUM
SOCIAL SAGA: FACEBOOK INSTAGRAM

Accusi la presenza della volpe per giustificare la caccia?

Il Fantasy è uno dei miei generi preferiti. L’unico genere che è capace di farti vivere in mondi fantastici, con le loro uniche caratteristiche. Ha la capacità di farci sognare ad occhi aperti. La cosa che più mi appassiona questo genere è il world-building che ruota intorno alla storia e che ha un’importanza tanto quanto la storia stessa. E in questo libro è un po’ carente.

I protagonisti di questa storia fantastica sono un gruppo di 5 ragazzi, che partono per le vacanze estive per andare a vedere uno dei più importanti eventi: il gran premio di Vaasp. Ma il viaggio di ritorno si rivelerà tutt’altro che un semplice ritorno: per alcune magiche circostanze si troveranno braccati da un esercito che li cercano, convinti che essi siano un gruppo di terroristi che hanno appiccato un incendio nella loro città e portatori di una quantità illegale di Seorite, una pietra magica. Sarà così che saranno costretti a fuggire per tutto il continente aiutati da un guerriero per ottenere risposte ai loro misteri e risolvere questa incasinata situazione.

“Crystallum: Sogni perduti” è un libro fantasy che ho molto apprezzato, tanto che l’ho letto in pochi giorni. Il gruppo dei 5 ragazzi (Cora, Aran, Fez, Marmorel e Elidana) è un gruppo che si fa amare, tanto che ho apprezzato ogni singolo componente. Un gruppo unito da una forte amicizia, ognuno pronto a sacrificarsi per l’altro.

Di tutta la storia, ho adorato l’ambientazione: una specie di steampunk con una forte influenza della natura. Ogni città aveva una buona componente di natura che mi ha colpito particolarmente, una cosa davvero innovativa.

Come già anticipato all’inizio, il world-building è la parte che mi è piaciuta di meno. Di tutto il continente e della sua storia si parla molto poco. Si avrà una visione migliore solo quando i protagonisti visiteranno i diversi luoghi. Ovviamente ci sarà una motivazione dietro questa scelta da parte dall’autore, ma essendo che io adoro il world-building quasi più della storia stessa, è la cosa che ho apprezzato di meno.

Il romanzo ha un finale aperto che preannuncia cose davvero interessanti nel secondo volume che è uscito pochi giorni fa: Crystallum (La Danza dei quattro)

Quando accade, però, quando pensi che il mondo che ti circonda sia finito, ricorda di alzare il capo.

“Crystallum: Sogni perduti” ha una storia davvero molto interessante e che mi è piaciuto molto. Una storia che sicuramente intrattiene il lettore. Il romanzo non posso non consigliarlo a tutti gli amanti del fantasy che vogliono leggere storie semplici ma interessanti.

VALUTAZIONE

PER ALTRE MIE RECENSIONE: RECENSIONI